Sposarsi a Carnevale: 3 idee per dire sì tra maschere e colori

Quando pensiamo a un matrimonio la scena che abbiamo di solito nella nostra mente è un’ambientazione romantica, ricca di fiori, elegante, con luci e colori primaverili o estivi.

E se invece ci sposassimo a Carnevale? Sarebbe un’idea sicuramente originale con cui potremmo esprimere tutta la nostra creatività, la nostra voglia di giocare ma anche di mistero e magia.

Ecco alcune idee per dire sì tra maschere e colori:

Il fascino della Serenissima

Venezia è divenuta una città simbolo del Carnevale per gli splendidi carri allegorici e le maschere ispirate alla Commedia dell’Arte. Le origini del Carnevale Veneziano sono antichissime, dovrebbero risalire intorno al 1000 d.C. quando per la prima volta fu citata la parola Carnevale in occasione di “divertimenti pubblici”. Fu istituita come festa per concedere alla popolazione, soprattutto quella più umile, un periodo totalmente dedicato a divertimento, festeggiamenti e balli sfrenati.

Una maschera rappresentativa del Carnevale di Venezia è la Bauta o Moretta: priva di naso e bocca veniva indossata sia da uomini che da donne, nascondendo identità e magheggi, molto probabili in quelle occasioni!

Foto di Christina Kiffney Photography

ISPIRAZIONI

Un’ispirazione al Carnevale della Serenissima è perfetta se amate il fascino che nasce dall’incontro tra mistero e giocosità. Ecco un’idea semplice ma efficace per rendere la seduta al tavolo un momento di convivialità libero da imbarazzi e timidezza: scegliete come segnaposto mascherine di fattura artigianale di diversi colori e personalizzate.

I vostri ospiti si lasceranno sicuramente tentare e le indosseranno, si creerà l’atmosfera che cercate! Inoltre i segnatavoli potrebbero avere come nomi quello dei “carri”, elemento che caratterizza fortemente il Carnevale. Ecco finalmente l’occasione per sperimentare tutta la vostra fantasia!

Credit Studio Wedding Lab (www.isicily.eu)

Al ritmo del Brazil

La voglia di ballare, ridere e condividere è l’immagine che ci regala il Carnevale di Rio de Janeiro. Il Carnevale di derivazione portoghese nasce verso la fine dell’800 quando nacquero le prime cordões (corde) sulle strade di Rio, gruppi di gente che sfilava suonando e ballando insieme a una folle festa popolare in giro per la città.

Si svilupparono poi i blocos (quartieri): ogni zona si occupava di un tema, con propri costumi, carri, musiche e sfilate spettacolari.

I costumi del Carnevale di Rio sono sfarzosi, succinti, coloratissimi. Ispirati alla cultura afro-americana, sono brillanti, fatti di lustrini e di paillettes. 

Il ritmo che anima la festa è quello della Samba: difficile star fermi!

Credits: www.italiachiamaitalia.it

ISPIRAZIONI

Un matrimonio ispirato al Carnevale è proprio quello che fa per voi se volete festeggiare il vostro giorno speciale in modo esplosivo e gioioso.

Per l’allestimento degli spazi parola d’ordine: colore! Optate per tessuti dai colori decisi e caldi come il rosso, verde, fucsia, blu, e utilizzate elementi di tulle, ciniglia, paillettes per la mise en place.

La scelta dei fiori? Brasiliani ovviamente, come la Laelia purpurata, una bellissima orchidea dalle infiorescenze grandi e variopinte, e l’Handroanthus chrysotrichus, dal colore verde-oro proprio come la bandiera brasiliana. E come fine evento? Tutti in pista con la Samba!

L’incanto di Napoli borbonica

L’epoca borbonica è quella che maggiormente ha rappresentato la ricchezza, l’eleganza e il genio dell’antica Napoli. Periodi di grande fioritura e fermento culturale per la città, ha radunato nella bella Partenope artisti, poeti, musicisti, ingegneri da tutto il mondo.

Il Settecento e l’Ottocento sono i secoli dei salotti e il Carnevale era considerato una delle feste maggiormente sentite dall’aristocrazia napoletana. Antichi palazzi sfarzosi ospitarono i gran balli di Carnevale, dove abiti eleganti e di grande fattura vestirono dame e cavalieri, trasportati da grandi danze e festeggiamenti, con i visi coperti da eleganti maschere, sulle note di una musica che fece scuola! Napoli è una città dai mille volti, dove solarità, ombre, magia e grande bellezza vivono all’unisono.

ISPIRAZIONI

Una cerimonia ambientata nel Settecento – Ottocento napoletano è l’ideale se volete regalare ai vostri ospiti un’atmosfera d’incanto e raffinata.

Per riuscire nell’impresa ovviamente in cima alla lista delle cose da fare c’è la scelta della location adatta. Quale migliore location di una Villa Vesuviana, strutture uniche al mondo, costruite fra il ‘700 e l’800 proprio durante l’epoca di Re Carlo di Borbone.

Sarà facile ricreare un atmosfera d’epoca attraverso lunghi tavoli imperiali, lampadari in stile, mise en place con dettagli in oro. Un vero e proprio omaggio allo sfarzo Reale.

Infine, perché non organizzare un gran ballo in costume d’epoca? in fondo ognuno di noi almeno una volta nella vita lo avrà sognato. Il risultato sarà certamente spettacolare!

Dunque, quale ispirazione vi è piaciuta di più per un matrimonio a tema Carnevale?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Commenta l'articolo, chiedimi un consiglio.

Raccontami il tuo evento!